The Best Way of E-Recruitment Procuratore di Private Banker e Consulenti Finanziari

Antonio Mazzone - Founder & CEO

Antonio Mazzone - Founder & CEO - The Best Way of E-Recruitment

Sono l'ideatore ed il titolare della prima società in Italia che riveste la qualifica di "procuratore professionistico" in ambito finanziario – ovvero la persona giuridica che professionalmente rappresenta ed assiste i suoi clienti “persone fisiche” private banker o wealth manager nell’individuazione, scelta e definizione del rapporto contrattuale-economico (ed i relativi corposi benefits) con la nuova società mandante e/o datore di lavoro. Fornisce ai suoi clienti anche una “quotazione di mercato”, attraverso il modello proprietario ed indipendente di scoring, il PB Index.

Se vuoi conoscere la mia storia professionale visita pagina Linkedin, consultabile all'indirizzo https://www.linkedin.com/in/bancadvice/

 

 

E-Recruiting & Business Coach per il dopo Covid19

E-Recruiting & Business Coach per il dopo Covid19 - The Best Way of E-Recruitment

 Stiamo vivendo immersi in uno scenario che nessuno poteva aspettarsi di vivere in modo così repentino.

Una emergenza sanitaria senza precedenti che sta mettendo tutti a durissima prova.  

La pandemia globale da COVID-19 che stiamo affrontando e che coinvolge tutto e tutti, dalle nostre famiglie alle nostre aziende, ai nostri ragazzi, dal mercato all’economia globale, in meno di quanto possiamo immaginare modificherà le attitudini dell’essere umano e delle imprese e darà il via, senza dubbio, ad una “rinascita ” che dovremo interpretare.
 


Dovremo capire come ripensare - sicuramente nel breve termine - la comunicazione, rivedere alcune abitudini, determinati stili di vita, e alcune dinamiche sociali e comportamentali, oltre, non ultimo, dovremo comprendere bene l’impatto sulle relazioni umane. 

Una nuova modalità partecipativa andrà ri-progettata.


È complesso, non c’è dubbio, ma questa complessità, come altre affrontate, ci mette addosso quella sana voglia di accettare un'ulteriore sfida e di iniziare a pensare in avanti, andare ancora fuori dagli schemi e portare il pensiero al di là degli attuali limiti, muovendoci oltre, insieme al nostro team, insieme ai nostri clienti/partner e ai nostri committenti.


Abbiamo, in Bancadvice.it SAS, già tracciato dei percorsi, dei modelli e degli approcci per affrontare momenti in cui è necessario ripensare gli schemi, soprattutto dal punto di vista tecnologico, strategico ed esperienziale e siamo pronti, come sempre fatto, a condividere questi approcci per progettare insieme nuovi percorsi.

Partirà nelle prossime settimane, come già anticipato dalla redazione di Bluerating, un nuovo servizio che consiste nell' affiancare un coach professionista ed esperto di reti di distribuzione finanziaria per 12 mesi ad ogni consulente finanziario/private Banker/dipendente bancario iscritto Ocf che accetterà il nostro invito ad essere coadiuvato dal team di Bancadvice it SAS per la ricerca ed il passaggio ad un altra azienda ed ad un nuovo modo di svolgere la professione.


Fiducia, innovazione, creatività, passione, agilità, capacità di immaginare un futuro non lontano, sono gli elementi cardine su cui si fonda il mio lavoro e quello del team di professionisti che mi affiancano

Perchè potresti aver bisogno di noi!

Perchè potresti aver bisogno di noi! - The Best Way of E-Recruitment

Come operiamo

Grazie ad una intensa rete di contatti e collaborazioni, il nostro team "ultra-specializzato" è in grado di dialogare con realtà consolidate e/o nuove ed innovative dell’industria del risparmio gestito e del private banking italiano ed europeo. E’ in grado, altresì, di svolgere tutte le fasi di avvicinamento alla potenziale azienda finale in modalità “undercover” con una tecnica analoga a quella del „mistery shopper”.

Perchè dovrei aver bisogno di un procuratore?

Il Private Banker o Wealth Manager entra in contatto con noi e ci incarica di assisterlo perchè vuole patrimonializzare il suo ” capitale” fatto di abilità negoziali, competenze tecniche, relazioni personali e professionali, “phisique du role”. Ha consapevolezza che anche nel suo settore vale la regola di non meno di 3 ed al massimo 5 cambi di “casacca” in tutta la carriera lavorativa.  Ma vuole evitare "fughe di notizie" sulle sue reali intenzioni di lasciare l'attuale intermediario e mantenere il più assoluto riserbo. E per fare questo l’assistenza di un team, di una società sua procuratrice, è fondamentale.

Ma la vera sfida sarà offrire al mercato una quotazione reale del valore di mercato dei private bankers, wealth managers e cf senior. Pertanto dopo aver lanciato a settembre 2017, per primi in Italia, la figura del procuratore persona giuridica nel settore Finance&Banking, esattamente come negli sports professionistici, il prossimo obiettivo, entro la fine del 2020, sarà quello di fornire agli operatori del settore (intermediari e professionisti del risparmio gestito) una piattaforma online con le quotazioni in real time dei singoli consulenti finanziari, siano essi PB o WM o CF a OFS. Il nostro modello di riferimento sarà la piattaforma “Play Ratings”, realizzata da OpenEconomics uno spin-off della Facoltà di Economia dell'Università di Roma Tor Vergata, vedi: http://www.playratings.net/ 

Un ponte sul futuro!

Un ponte sul futuro! - The Best Way of E-Recruitment

Come sconfiggere questa calamità relazionale che mette a dura prova il rapporto tra consulente e cliente?

Diventando un conversation designer (*) per stimolare chiarezza, consapevolezza e cambiamento.

Solo così la conversazione con i clienti e la propria organizzazione diventa “innovazione”. Ma prima ancora necessita di questo passaggio: il colloquio o dialogo con l'interlocutore (cliente, azienda, collaboratori, etc..) deve diventare davvero “conversazione” grazie alla “cooperazione” tra i vari partecipanti.

Come stimolare la cooperazione?

Semplice a dirsi ma impegnativo nel da farsi: si ottiene progettando e supportando conversazioni (nei team di lavoro, nella propria azienda, nei cluster Clienti) che siano migliori di quelle precedenti, che offrano risultati migliori, più utili e più significativi.

Le domande che poniamo, e ci poniamo, non sono mai neutrali (*)

Le domande modificano i sistemi su cui ci si sta interrogando: ci spostiamo senza rendercene conto nella direzione delle tematiche su cui ci si confronta con più passione ed energia. Di conseguenza le domande che affrontiamo — o che proponiamo — avranno già al loro interno un potenziale per guidare il cambiamento.

Step 1.

Destrutturare lo status quo, che si porta dietro alcune convinzioni errate e alcuni fraintendimenti.

Step 2.

Strutturare: in un’ottica di costruzione e partenza, dare maggiore priorità al rendere evidenti e chiarire le aspettative reciproche, per poi dedicarci ad un confronto su valori e convinzioni che guidano e orientano le scelte da percorrere insieme.

Step. 3

Branding: comprendere i nostri obiettivi, visione e valori che ci orientano . È ora importante capire meglio cosa facciamo, come lo facciamo e perché i nostri clienti dovrebbero scegliere noi dandoci fiducia.

La consapevolezza del ruolo

Ogni conversation designer deve impegnarsi a creare uno spazio in cui ciascun cliente possa a sua volta facilitare il lavoro da intraprendere assieme. “Facilitare” non comporta essere al centro del palco, non vuol dire mostrare quanto siamo bravi con grafici e tabelle, non significa fornire la soluzione giusta e preconfezionata. Bensì coltivare una condizione in cui i Clienti possano trovarsi a loro agio — anche nella difficoltà più estrema — e diventare, loro, i protagonisti delle decisioni e delle modalità da adottare.

Ma come arriviamo a questo?

Tornando all'inizio del nostro percorso di trasformazione e chiedendo aiuto ad un “business coach” . Lui ci aiuterà ad evolverci e a far evolvere la nostra attività, grazie all'innovazione. Alimentando le nostre potenzialità creative.

Ci aiuterà a eseguire la strategia più efficace, mediante un approccio preciso:

  • conoscenza della reale situazione
  • piena consapevolezza del problema
  • esternazione della volontà di cambiamento
  • allenamento continuo alla capacità di ascolto
  • ricorso massiccio all'umiltà
  • leadership emozionale

Compito del coach è aiutare il suo “coachee” a trovare la sua strada individuale per eccellere anche in momenti di estrema incertezza.

Aiutarlo a vedere ciò che da solo non riesce a vedere.

Il percorso che porta all'eccelenza delle nostre “Prestazioni” parte si dalla volontà e consapevolezza del nostro potenziale ma soprattutto dalla capacità del coach di aiutarci a ridurre le Interferenze che lo limitano.

Come?

Dovete aver voglia di scoprirlo scrivendo a iron.banker@bancadvice.it

Perchè è importante tutto questo?

Passata l'emergenza sanitaria, all'atto della ricostruzione e poi della ripartenza, le aziende della distribuzione dei servizi finanziari, si concentreranno sempre più sull'ingaggio e sulla valorizzazione di Consulenti che siano Persone prima di tutto solide e di valore, perchè le competenze ed il lavoro cambiano nel tempo, le Persone no.

Vuoi sapere quanto vali sul mercato?

Vuoi sapere quanto vali sul mercato? - The Best Way of E-Recruitment

Compila la scheda che trovi qui allegata ed inviala al mio indirizzo di posta elettronica: antonio.mazzone@bancadvice.it 

Riceverai gratuitamente la tua quotazione di mercato.